08 agosto 2007

mp3: A. Celentano & Art Company "Susanna"


Fino a quando avevo 10/11 anni la mia cultura musicale dipendeva dalle cassette di mia sorella; mentre tutti i miei amici ascoltavano gli 883, Jovanotti, le hit di Corona e di Gigi d’Agostino… io mi sparavo a ripetizione tutti i vecchi album di Celentano. Dio mio. Ecco perchè son così strano.

Ricordo bene quei momenti in cui mi mettevo ad ascoltare e mi ricordo anche il posto preciso.
Tutto questo mi è venuto in mente dopo aver ritrovato una sua canzone qualche settimana fa, fra l'altro proprio quella che ascoltavo di più: Susanna. Mi piaceva l'effetto "live" della canzone (...era finto), l'organetto (che alla fine era una tastiera), mi piaceva il groove (che non c'era)... mi piaceva un mondo quella canzone. E la ascoltavo, poi riavvolgevo, e riascoltavo...

L'ho fatta sentire al 3ntin (Uomo#3) in macchina qualche sabato fa, mentre raggiungevamo il Pablo (Uomo#1) che ci aspettava a Bibione (in realtà non sapeva che stavamo per raggiungerlo). Trentin, avevi una faccia strana quando te l'ho fatta sentire. Why? :-)

Proprio oggi, per caso, ascoltando una raccolta di canzoni anni ottanta, ho trovato l'originale, una canzone dell'83 di un gruppo olandese chiamato The Art Company e intitolata appunto "Susanna". Così ho scoperto che quell'album del Molleggiato era un album di cover, di sole cover ("I miei Americani" del 1984). Un po' mi spiace non fosse stata opera sua, però preferisco la sua versione.

Nel testo c'è dell'ironia, forse anche un po' di demenza (i testi di Celentano di quell'epoca spesso erano dementi...) però l'idea di fondo c'è: la storia di una tipa... sicuramente pheega, che scappa dal tipo... e di lui che perde tutto ciò che ha, forse per rivederla... poi c'è quel discorso del marito che non ho ancora ben capito cosa ci fa... :-/).
Qui sotto entrambe le versioni. Con il testo:

mp3: Adriano Celentano "Susanna"

Sette giorni a Portofino / Più di un mese a Saint Tropez
poi m'hai detto "Cocorito" / "Non mi compri col patè..."
e sei scappata a Malibù / Con un grossista di bijou!

Susanna, Susanna / Susanna, Susanna mon amour...

E io, turista ticinese / Tu regina di Pigalle
indossavi un pechinese / Ed un triangolo di strass
ti ho detto "vieni via con me"
tu mi hai detto "sì" / Io ti ho detto "ripasserò"
"ma no! Monsieur... / Tu ne preoccupe pas, ma vai!"

Susanna, Susanna / Susanna, Susanna mon amour...
Susanna, Susanna / Susanna, Susanna mon amour...

E ora sono sulle spese / In balia degli usurai
sovvenziono quattro streghe / Per poi sapere dove stai
e tuo marito sta qui da me / Che mangia e dorme come un re

Susanna, Susanna / Susanna, Susanna dove sei...
Oh... oh... Oh... oh...!
Oh... oh... Oh... oh...!

Son tre mesi che ti aspetto / In quel solito bistrot
ho firmato un metro quadro di cambiali agli usurai
ma più niente so di te / Forse un giorno ritornerai...!

Susanna, Susanna / Susanna, Susanna mon amour...
Susanna, Susanna / Susanna, Susanna mon amour...
Io ti aspetto... mon amour...!


mp3: Art Company "Susanna"

We sit together on the sofa / With the music way down low
waited so long for this moment / It's hard to think it's really so
The door is locked there's no one home
They've all gone out we're all alone

Susanna, Susanna / Susanna I'm crazy loving you...

I put my arm aroud her shoulder / Run my fingers through her hair
It's a dream I can't believe it / It took so long it's only fair
And then the phone begins to ring
And a strangers voice on the other end of the line
Says oh, wrong number, sorry to waste your time
And i think to myself, why now, why me, why...

Susanna, Susanna / Susanna, I'm crazy loving you...
Susanna, Susanna / Susanna, I'm crazy loving you...

Again I sit myself beside her / Try to take her hand in mine
The moment's gone, the feeling's over
She looks around to find the time
Then she says could we just sit and chat / And I think well that's that

Susanna, Susanna / Susanna, I'm crazy loving you...
Oh... oh... Oh... oh...!
Oh... oh... Oh... oh...!

Still we sit here on the sofa / With the stereo on ten
The magic's gone, it's a disaster / There seems no point to start again
She says I think I'd better go / She says goodbye and I say... NO!

Susanna, Susanna / Susanna, I'm crazy loving you...
Susanna, Susanna / Susanna, I'm crazy loving you...

I'm so crazy loving you...

8 Comments:

At 8.8.07, Anonymous Anonimo ha detto...

Ammetto che non mi è dispiaciuto risentirla(quella italiana,l'altra non la conoscevo).
Ma l'adattamento italiano sembra abbastanza forzato e il testo fa davvero pietà,però celentano è Celentano.

*ho firmato un metro quadro di cambiali...* (-:

ciaociao
Wlf

 
At 9.8.07, Blogger Abramo '84 ha detto...

"Ammetti"? Guarda che questi sono pilastri della musica!! :-)

Ma WLF è una firma o una garanzia? :) La considero una firma, quindi...
Ciao WLF... e WLF sempre!

 
At 9.8.07, Blogger Giorgia ha detto...

Io adoro Celentano, ma più in generale adoro tutto ciò che risale agli anni 60-70. Mina, Caterina Caselli, per citarne alcuni... Non mi perdo una puntata del SuperVarietà che trasmettono su Rai Uno il sabato e la domenica (per intenderci, ripropongono spezzoni di varietà del sabato sera di quegli anni).

Adoro adoro adoro =)

Giorgia

P.S.= La mia preferita di Adriano Celentano è "il ragazzo della via gluck", ma la più geniale è senza dubbio "prisiincolinesilnaciuso" ;)

 
At 10.8.07, Blogger Riff ha detto...

Avevo anch'io quel disco,era di mio padre.Fino a quando avevo 10-12 anni la mia musica era quella dei miei genitori.Celentano la musica anni 60-70 ma ricordo per esempio anche Sant e Johnny,Europa di Santana e via dicendo.
Poi a 15 anni i gusti hanno cominciato col cambiare,grazie al fatto che ho allargato la mia conoscenza musicale...il resto lo sapete,sono uno di quei rockettari marcioni che girano per la città!! ;D

Giorgia, manca una L,per l'esattezza il titolo finisce con SOL = Prisiincolinesilnaciuso-L,o mi sbaglio?? ))))))))))

 
At 10.8.07, Blogger Giorgia ha detto...

navigando sul web sono giunta alla conclusione che il titolo esatto sia "prisencolinensinainciusol" ;)

con L annessa :P

Giorgia

 
At 12.8.07, Blogger Abry84 ha detto...

Giorgia: è stupenda anche prisencolinensinainciusol... con la Carrà ancor più molleggiata (l'hai visto il video con la Carrà? dev'esserci anche su youTube).
Sarebbe da mettere in discoteca. Ci starebbe alla grande. (se mi sente qualcuno sfegatato per l'house mi sparerebbe).

Beh, Riff. Santana direi che è sempre e comunque Rock, fratello! Però "anche Celentano è Rock" (Berlusconi è lento). ;-)
Ho visto che sei partito, buone ferie caro Riff.

Bye Bye.

ps.: Domani caccio un'altra perla anni 80 che ho ascoltato poco tempo fa. Troppo carina.

 
At 14.8.07, Blogger saku ha detto...

è incredibile come una canzone possa collegare generazioni di persone attraverso il tempo, lo spazio, le cose, i sentimenti...
grazie abry per essere un tutt'uno con quello che ascolti

 
At 18.8.07, Blogger Abry84 ha detto...

Rispondendo anche al tuo commento a voce dell'altra sera, Saku: incredibile!!! I ragazzini del vostro camposcuola che cantavano "susanna" semplicemente perchè gliel'hai messa come sveglia...
Quando una melodia è orecchiabile... eh vecio?
Fra un po' parto anch'io con i marmocchi di Fellette, voglio provare anch'io (se posso).

Grazie Sakutrenoeurostar!

ps1. domani sera si mangia in trattoria dove lavora la Clarissa. Senti il 3nt che dovrebbe raggiungermi alle 7.30.

ps2. domani mattina io e il 3nt andiamo a trovare Uomo nei meandri del Turcio...

bye

 

Posta un commento

<< Home